Ambiente

Cattivi odori, Aqp si smarca. Il sindaco: “Problemi del depuratore irrisolti da 15 anni”

mercoledì 9 gennaio 2019

La replica del primo cittadino di Maglie che invita gli enti a collaborare per eliminare il problema una volta per tutte.

“I problemi del depuratore di San Sidero sono irrisolti da 15 anni, anzi il depuratore è nato già vecchio e già con problemi”. Entra nel merito il sindaco di Maglie, Ernesto Toma, dopo la nota diffusa da AqP sull’origine dei cattivi odori avvertiti da tempo in alcune aree del magliese e che non riguarderebbe il depuratore consortile di San Sidero.

“Mi pare fuorviante affermare -prosegue Toma- che l’Acquedetto non abbia responsabilità nell’emissione delle emissioni odorigene malsane. Perseverare nell’affermare che i valori presenti nell’aria (riscontrati e diffusi dallo stesso ente) siano nella norma, contrasta fortemente con la realtà dei fatti e con il “sentire” (in senso odorigeno appunto) di chiunque si rechi nell’area e di tutti i cittadini che da anni lamentano la presenza di questi fastidiosi e inconfondibili miasmi”.

“L'ultimo dei miei intenti -spiega il sindaco di Maglie- è di aprire scontri poco gradevoli con altri enti e istituzioni. Allo stesso tempo, però, ho il dovere di salvaguardare l'immagine della mia città e la salute dei miei concittadini.

Pertanto, rinnovo l'invito ad AqP, Arpa e Regione Puglia a collaborare in maniera costruttiva per giungere, dopo più di un decennio, ad una soluzione che restituisca alle persone il proprio diritto alla salute, senza esercitarsi in repliche poco credibili e senza alcuna reticenza al confronto istituzionale, doveroso quanto necessario”.

Il sindaco conclude ricordando che presso l’Ufficio Urp del Comune di Maglie si può aderire alla raccolta firme per spingere gli enti ad accertare l’origine dei miasmi.

 

Altri articoli di "Ambiente"
Ambiente
17/01/2019
Replica dell’ente pugliese alle critiche ...
Ambiente
16/01/2019
I cittadini residenti a Maglie potranno firmare recandosi ...
Ambiente
12/01/2019
Un corso gratuito di introduzione all’apicoltura biosostenibile domani, 13 gennaio, ...
Ambiente
08/01/2019
Incontro positivo quello tenutosi ieri pomeriggio al ...
Cause scatenanti, percentuali di mortalità e precauzioni.   La storia di una paziente salentina morta ...