Martano

Musica e lotta per i diritti dei lavoratori: a Martano il primo maggio è a Kurumuni

venerdì 27 aprile 2018

Tutto pronto per la XVII edizione del Primo Maggio di Kurumuni: musica, cultura, politica e lavoro.

Martedì 1 maggio, a Martano in località Kurumuny si terrà la tradizionale “Festa del Primo Maggio a Kurumuny”, l'appuntamento organizzato dall’omonima casa editrice in collaborazione con l’Associazione Ambrò e con il patrocino del Comune di Martano.

Un grande rito laico che si rinnova da diciassette anni e che celebra l’uomo, il lavoro e il territorio, con una lunga giornata che comincerà con le prime luci del mattino e proseguirà fino al tramonto, tra musica, arte, solidarietà, libri, vino, pane e carne arrosto. Sin dalla prima edizione, l’intento è stato quello di legare la memoria a un avvenimento che presenta tutti i requisiti di una grande festa popolare per onorare la fatica quotidiana dei lavoratori. Festa del lavoro e dei lavoratori che naturalmente si apre sino a comprendere il tema della multiculturalità, dei diritti dell’altro e la necessità della salvaguardia delle radici. Da qui sono passate migliaia di persone e centinaia di musicisti, scrittori, danzatori e danzatrici, cantanti, intellettuali, politici e il premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú.

Il pranzo è autogestito dai singoli partecipanti mentre l’organizzazione offre vino e pane e mette a disposizione di tutti bracieri per gli arrosti.

Sull’aia, dalle 16 partiranno i live. Aprirà le danze Accademia Folk, band di nuova formazione impegnata nella riproposta della musica popolare.

Seguirà lo spettacolo “Arneo Tamburine Project”, progetto che nasce dall’incontro tra alcuni dei maggiori suonatori di tamburello che danno vita al tradizionale rito della ronda. Attraverso l’antico e potente suono dei tamburi e delle voci, il concerto diventa un viaggio introspettivo e ipnotizzante. Tra gli interpreti Giancarlo Paglialunga, Edo Zimba, Carlo “Canaglia” De Pascali, Rachele Andrioli, Lucia Passaseo, Francesco “Franchettone” Motolese, Massimiliano De Marco, accompagnati da Massimiliano Morabito e Rocco Nigro. Per l’occasione lo spettacolo sarà impreziosito da un repertorio dedicato ai canti di lavoro e di lotta della tradizione italiana.

Chiuderà Dj Magia con selezioni musicali tra rock’n’roll, swing, trash e tanto altro.

Il programma può essere suscettibile di variazioni.

(ingresso con tessera sociale 5 euro)

Altri articoli di "Martano"
Martano
19/09/2018
Dall'estate direttamente all'inverno? Secondo i principali modelli è possibile. ...
Martano
18/09/2018
L'alta pressione continuerà a garantire tempo stabile e temperature sopramedia. La ...
Martano
17/09/2018
Un vasto campo anticiclonico, Rodegang, con massimi al suolo poco ad est della catena ...
Martano
16/09/2018
Asus, azienda di componentistica informatica, è alla ricerca di numerose figure ...
“Nel Salento quello che manca è un centro di riferimento per la Sla che prenda in carico il paziente in ...