Politica

Lettera al Dipartimento Salute: “Vaccini per garantire ai minori di chiudere l’anno scolastico”

giovedì 11 gennaio 2018

Iniziativa dei consiglieri regionali Pino Romano e Mario Pendinelli, che scrivono al direttore del Dipartimento Salute della Puglia, Giancarlo Riuscitti.

“Mettere in campo un’iniziativa capace di garantire la conclusione dell’anno scolastico 2017/2018 a tutti i frequentanti, adoperandosi affinché le operazioni vaccinali continuino con modalità tali da garantire al contempo la tranquillità dei genitori e la sicurezza dei bambini”. È ciò che chiedono, con una lettera, il Presidente della III Commissione Sanità Pino Romano e il consigliere regionale Mario Pendinelli al Direttore del Dipartimento Salute della Regione Puglia Giancarlo Ruscitti.

“La necessità di porsi in ascolto di tutti i diversi punti di vista – evidenziano Romano e Pendinelli – con l’obiettivo di favorire un livello di consapevolezza culturale e sociale, prima ancora che medica, e di conseguenza far sì che tutti i genitori residenti nella nostra regione non percepissero questo provvedimento come un atto sgradevole e coercitivo, ma come una sfida generale e di altruismo tesa al miglioramento delle condizioni di vita, oltre che i tempi contenuti, hanno allungato il periodo necessario per concludere il processo di vaccinazione. Proprio per questo abbiamo ritenuto necessario sollecitare la Regione affinché lavori, di concerto con le Asl e con tutti i soggetti competenti, per garantire la chiusura dell’iter nel più breve tempo possibile. L’auspicio è dunque che si recuperino presto i ritardi e che ai minori sia garantita la frequenza scolastica e con esso il diritto allo studio”.

 

 

Altri articoli di "Politica"
Politica
05/10/2018
Ancora disagi nell’edificio di Melpignano, allagatosi ...
Politica
20/09/2018
Il vicepresidente dell’Unione dei Comuni e sindaco di ...
Politica
01/09/2018
Il sindaco di Martano ha deciso di far smontare le ...
Politica
30/07/2018
L’intervento, che ha carattere sperimentale, ...
Cause scatenanti, percentuali di mortalità e precauzioni.   La storia di una paziente salentina morta ...