Maglie

Pestato in Piazza Tamborino davanti agli adulti: bambino lasciato in balia del branco

lunedì 19 ottobre 2015

L’episodio è accaduto ieri mattina, intorno a mezzogiorno. La madre non ha sporto denuncia.

È stato circondato dai suoi coetanei, poi preso a pugni e colpito con una bomboletta spray in testa. La vittima un bambino di poco più di dieci anni, ieri mattina, in Piazza Tamborino. Colpi ripetuti alla testa, anche quando il piccolo era riverso a terra nel tentativo di proteggersi. Una scena di violenza raccapricciante, in pieno giorno, che non ha trovato sponda negli spettatori adulti, i quali hanno preferito girare la testa dall’altra parte. Un comportamento dettato dall’indifferenza, denunciato con forza dalla madre del bambino che se l’è cavata con diversi ematomi ed escoriazioni alla testa: “Nessuno ha mosso un dito per intervenire, per far terminare l’aggressione. Per fortuna adesso mio figlio sta bene e non ha subito conseguenze”.

La donna è rimasta molto amareggiata: “Sono molto preoccupata: questa città sta perdendo la sua anima, se non riesce a rispettare le regole del vivere civile. Siamo un punto di riferimento per tante cose, dal commercio agli eventi, ma fare finta di non vedere quello che accade davanti a noi, specie se c’è qualcuno in difficoltà, è il primo passo verso lo sgretolamento dei rapporti sociali. Tutti siamo chiamati a fare la nostra parte, genitori, scuola e comunità”. E ancora: “Non presenterò denuncia perché non voglio che la vicenda gravi nel tempo sul futuro di mio figlio e credo che la questione si possa risolvere privatamente con delle scuse, ma non posso fare a meno di esprimere tutta la mia delusione per quanto accaduto oggi”.

Altri articoli di "Maglie"
Maglie
22/01/2018
Gran parte della nuova settimana si prospetta soleggiata ma anche fredda e ventilata. ...
Maglie
21/01/2018
Allerta meteo della protezione civile: forti venti di burrasca sono previsti su tutta la ...
Maglie
19/01/2018
Il convegno è organizzato dal circolo Pd di Maglie presso il Liceo ...
Maglie
19/01/2018
Una veloce incursione fredda artica riporterà ...